Search

La visione sistemica dell’individuo

La Psicologia dell’Evoluzione Armonica della Coscienza (PEAC) propone un modello sistemico dell’essere umano, che trascende la sua personalità, considerando con il termine “personalità”, “l’involucro più esterno” della sua essenza, che l’individuo forma nel corso della sua evoluzione.

L’essere umano è visto come un sistema complesso e gerarchicamente ordinato, sintetizzato attraverso 5 principali dimensioni, atte a rappresentare livelli diversi di coscienza, dal cui reciproco rapporto dipende lo stato di benessere di un individuo.

L’affermazione del rapporto gerarchico tra le diverse dimensioni pone la PEAC in una posizione affine a quella di Assagioli e delle psicologie transpersonali (Sorensen, 2009); posizione che, per la PEAC, può essere sintetizzata in sette punti:

  1. un essere umano è un complesso sistema vivente all’interno del quale è possibile distinguere almeno 5 differenti dimensioni, che sono, dall’alto verso il basso, le dimensioni spirituale, mentale, emotiva, eterica e fisica,
  2. le dimensioni superiori (spirituale e mentale) hanno una organizzazione e funzionalità che “interpenetra” le dimensioni inferiori (emotiva, eterica e fisica),
  3. le dimensioni superiori trascendono e includono quelle inferiori,
  4. esiste un naturale rapporto e scambio di energie tra le diverse dimensioni,
  5. tutte le dimensioni si riflettono sulla dimensione fisica, dal momento che la dimensione fisica, o materiale, è la più bassa dal punto di vista gerarchico,
  6. esiste una differenza nella qualità, nella forza e nelle leggi delle energie espresse dalle diverse dimensioni,
  7. scopo dell’evoluzione umana è quello di spostare progressivamente la consapevolezza, ovvero la Coscienza, dal piano più basso, quello fisico, verso la Dimensione spirituale
A cura di Eugenio D. Sepe, Adriana Onorati, Maria Pia Rubino (Psicoterapeuti e Psicologi dell’Associazione Dhyana, Lazio e Lombardia).