Search

Le Cinque Dimensioni dell’Uomo

A cura di: Eugenio D. Sepe, Adriana Onorati, Maria Pia Rubino *

  • dimensione spirituale, relativa ai Valori cui si ispira l’essere umano, sia in maniera latente che consapevole; è relativa alle caratteristiche delle capacità di Conoscenza, Amore, Volontà insite in ogni essere umano, seppure diversamente sviluppate ed espresse. È ciò che Assagioli intende come “Sé Superiore”;
  • dimensione mentale, all’interno della quale distinguiamo due diverse sottodimensioni, che chiameremo “dimensione mentale globale”, o intuitiva” o superiore, e “dimensione mentale duale”, analitica, o inferiore; la dimensione mentale in generale è relativa alla motivazione e all’impulso, nell’uomo, a formulare piani e pensieri; la dimensione superiore (o Mente Superiore) si riferisce alle attività della mente che crea, collega, intuisce ed è il mezzo con il quale l’Uomo riesce a connettersi alla Mente Universale; la dimensione inferiore (o mente duale) si manifesta attraversa le attività della mente che discerne, analizza, divide: si radica in essa il pensiero scientifico della cultura occidentale;
  • dimensione emotiva, relativa al desiderio, alla sensibilità, all’aspirazione, allo stimolo ad evolvere, alla tendenza ad attrarre, a tutto il mondo delle emozioni presenti nell’uomo; essa è fortemente influenzabile e si esprime attraverso forti oscillazioni; la ricerca del piacere e la fuga dal dolore sono due tra i principali fenomeni che la caratterizzano, con la loro controparte: la paura del piacere e l’attaccamento al dolore;
  • dimensione eterica, descritta e studiata approfonditamente dai testi sapienziali orientali, si riferisce è fondamentale per l’integrazione, il coordinamento e il collegamento tra le diverse dimensioni; riguarda l’energia che esprime, nell’uomo, come nell’atomo, come nei sistemi solari, la tendenza ad essere collegati al Tutto; i chakra, descritti dallo discipline orientali dello Yoga, si riferiscono a questa dimensione e sono dei centri di energia che si trovano intorno al corpo in corrispondenza delle principali ghiandole del corpo fisico; il loro funzionamento ordinato e armonico è la conseguenza di un funzionamento ordinato e armonico delle dimensioni superiori nonché la causa di un buon funzionamento del corpo sul piano fisico;
  • dimensione fisica, ovvero tutto ciò che è osservabile esternamente, nel corpo umano, e che è relativo alle risposte automatiche e fisiologiche, e agli impulsi animali; il volto, la postura, la salute fisica di un essere umano afferiscono a questa dimensione.

* Psicoterapeuti e Psicologi dell’Associazione Dhyana, Lazio e Lombardia